Menu

Cart

Come si gioca?

Il percorso in un discgolf park inizia sempre da un'area specifica, chiamata "tee" e vuol dire il postazione di lancio. Può essere costruito con diversi materiali - cemento, gomma, legno o essere al naturale. Nel caso di un "tee" al naturale, la zona del lancio deve essere segnalata con una linea visibile. Durante il lancio non si deve oltrepassare la linea segnata, cosa che invece è permesso dopo che il disco è stato rilasciato dalla mano.
Prima di iniziare il percorso, l'organizzatore divide i giocatori in gruppi, di solito ci sono 3-5 giocatori in ogni gruppo. Il primo lancio viene effettuato in ordine segnato sulla score card. Una volta tutti i giocatori del gruppo hanno effettuato il loro primo lancio, si prosegue fino al punto di atterraggio dei dischi e ogni giocatore cerca il proprio disco. Davanti al disco per terra, si posiziona un minidisco chiamato marker, che segna anche il punto del prossimo lancio. Marker è molto simile alla forma di un disco da discgolf, solo che è molto più piccolo. L'utilizzo del marker non è obbligatorio, si può lanciare anche da dietro al disco ma in quel caso non lo si può alzare dalla terra.
NB! Nel gruppo tira sempre per primo il giocatore che con il suo disco è più lontano dalla cesta. Onde evitare che i giocatori si facciano male muovendosi sulla traiettoria dei compagni di gioco.
Ogni giocatore conta i propri tiri autonomamente. Il percorso è considerato ultimato nel momento in cui tutti i giocatori sono riusciti a lanciare il proprio disco nella cesta. Il lancio da vicino o il lancio nella cesta viene chiamato put o putting. Nel putting è importante mantenere l'equilibrio del corpo dopo il lancio, vuol dire che dopo il lancio il giocatore non deve superare il proprio marker per terra. Questa regola vale nel raggio di 10m dalla cesta. Se invece il giocatore è lontano più di 10m dalla cesta, può oltrepassare il marker con il piede o saltando(dopo aver rilasciato il disco dalla mano).

Terminati tutti i percorsi del discgolf park, si conteggiano i punti dei giocatori, segnate sulle specifiche score card. Il vincitore del gioco/torneo è colui che ha terminato tutti i percorsi con minor numero di lanci. Nel caso alcuni giocatori avessero terminato il percorso con lo stesso numero di lanci, l'organizzatore userà il sistema che in inglese viene chiamato lo "Sudden Death" detto anche "Finale Rapido". In quel caso i giocatori che hanno ottenuto lo stesso punteggio, si rimetteranno in gara dalla zona "tee" scelta dagli organizzatori. Per esempio, se il giocatore A sul primo percorso fa 3 lanci e il giocatore B ne fa 4, il gioco finisce con la vittoria del giocatore A. Se tutti e due i giocatori finiscono il percorso con 3 lanci, si proseguirà fino al prossimo "tee" e così via. Si gioca finché uno dei giocatori fa meno lanci dell'altro nel completare un percorso.

Tutte le regole complementari le potete trovare dal sito ufficiale del PDGA.

Seguici su

Video


DiscSport

 

SERVIZIO CLIENTI

  • helen@discsport.ee

Acedi o Registrati